Inizio Forum
 Religioni - Spiritualità
 Dialogo con i fratelli
 Dialogo con i nostri fratelli musulmani
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

deoris
DeOrIs

Angel eternal
Città: .....


1432 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 09:28:42  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ieri sera sono andata a messa. Durante la predica il sacerdote ha parlato dei musulmani. Ha detto, in breve, che noi con loro non abbiamo niente a che fare. Che la nostra fede non c'entra nulla con la loro. Che si può convivere assieme ma non ci sarà mai un dialogo.
Mi sono risentita profondamente in quanto ha toccato qualcosa che mi sta molto a cuore. I ragazzi che ho conosciuto al centro rifugiati.
Quello che ha detto si chiama Divisione. La divisione è dettata gran parte dall'Ignoranza. Le persone che ascoltavano sono uscite dalla chiesa con un vago senso di superiorità rispetto ai nostri fratelli musulmani e forse anche un senso di disprezzo.
Reputo totalmente falso ciò che ha affermato durante la sua predica e non ispirato da Dio.
Per mia esperienza si può benissimo instaurare un rapporto e un dialogo pacifico, civile e fraterno.
Non è necessario tentare di prevaricare su gli altri o imporre il nostro credo.
Questa è lontano da Dio, dall'Amore, dalla Fratellanza.

Emy72
Attivo partecipante



28 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 09:48:02  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Ciao...quello che tu dici e' vero no e' dettato da Dio ma è anche vero che noi ci siamo dovuti adeguare alle loro esigenze per non offenderli tipo che a me da molto fastidio togliere il croce fisso dalle scuole,anche io ho amici di religioni diverse ma quando qualcuno tocca la propria fede le proprie idee ci alteriamo perché per noi è quella la verità e il nostro credo...Dio ci insegna ad essere fratelli perché tutti siamo stati creati dallo stesso Padre che è Dio quello che dice il tuo sacerdote in parte è vero perché per la propria fede si sono fatte guerre ci può essere amicizia ma alla fine non si arriverà mai da nessuna parte...avevo un'amica testimone di Geova gli chiedevo chetone amo essere amiche senza parlare di religione anche perché avevamo altre cose in comune,e pure lei puntualmente mi metteva in difficoltà con i suoi versetti e con il suo credo,il che io sentendomi in pericolo chiesi aiuto al sacerdote che mi seguiva e mi disse che tanto avrebbe provato di nuovo a mettermi in difficoltà,e così fu..ho perso la sua amicizia perché ho messo lei in difficoltà,per tua esperienza hai trovato persone che avevano testa cuore e orecchie,per mia esperienza ho trovato persone diverse,possiamo vivere insieme parlare di tutto ,la fede e' qualcosa di intimo che ogni individuo vive...prova a chiedere spiegazioni al tuo sacerdote chissà che mondo che ti apre,a volte parlano come la Bibbia in parabole in dieci minuti di omelia non si può spiegare tanto...un abbraccio...
Torna all'inizio della Pagina

yode
Virtuoso partecipante


Regione: Campania
Prov.: Napoli
Città: Napoli


349 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 09:56:11  Mostra Profilo  Rispondi Quotando


Vedi leggiti la "BIBBIA"...
Vedi leggiti il "CORANO" che dice... sono uguali?

Roberto
Torna all'inizio della Pagina

deoris
DeOrIs

Angel eternal

Città: .....


1432 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 10:33:51  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da yode



Vedi leggiti la "BIBBIA"...
Vedi leggiti il "CORANO" che dice... sono uguali?




Nessuna religione è uguale all'altra. Tuttavia il Corano e la Bibbia sono molto più simili di quanto si pensa.
Secondo il Corano Gesù è figlio di Maria, che lo ha avuto grazie a Dio, essendo vergine.
Gesù è venerato nell'islam, così come hanno anche una particolare venerazione verso Maria, tanto che credono che nel giorno del giudizio sarà Gesù a tornare.
Loro non credono che Lui sia Figlio di Dio, ne che sia morto e risorto per noi.
In oltre il Corano parla specificatamente di altri profeti che sono nati presso tutte le nazioni, come segno di Misericordia di Dio nei confronti dell'uomo, per fare in modo che tutti ricevessero il Suo Messaggio, mentre Maometto è il Sigillo dei Profeti, la sua profezia è quella finale e universale,il Corano non incita al proselitismo, poiché vi è rivelato che Dio si rivela nei cuori di chi vuole, nei tempi e nei modi che vuole, quindi è inutile andare a bussare alle porte di chi non crede, ed è scorretto cercare di far cambiare religione a chi già ne ha una, chi crede in un solo Dio è già un fratello e ha speranze di salvezza quanto un musulmano. Non esiste quindi un limbo dove vanno tutti coloro non musulmani, nell'Islam,per il Corano tutti nascono musulmani (nel senso etimologico del termine, sottomessi a Dio), è la vita che li porta a fare scelte diverse.

Al di la di tutti gli estremismi che fanno parte di ogni religione, i ragazzi che ho conosciuto, venivano tutti da famiglie normali. Nel senso che i loro padri avevano sposato tutti solo una donna e che la amavano e la rispettavano, senza considerarla inferiore.

Credo però che all'interno del Corano, così come all'interno della Bibbia, ci siano alcune cose errate.

Credo anche che non è necessario cercare di trovare cosa c'è di Diverso, se, trovare ciò che c'è di diverso vuol dire continuare a Dividere.
L'Amore non divide. Unisce.
Torna all'inizio della Pagina

Natybf
Virtuoso partecipante

0823_da_Natybf


Regione: Lombardia
Prov.: Pavia
Città: Villanterio


199 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 11:46:49  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Io credo che tutte le strade(Religioni) portino sempre a LUI, Gesù ha salvato i 4 angoli del mondo per cui tutti sono figli di Dio a prescindere!

Ciao ciao

Il mio blog:http://poesiespirituali.blogspot.it/

Quando ti occupi degli altri, la Luce si occupa di te!!

L'AMORE vince sempre!
Torna all'inizio della Pagina

chefgiacomo
Osservatore silenzioso


Regione: Emilia Romagna
Prov.: Rimini
Città: bellaria igea marina


2 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 13:31:07  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
io sono d'accordo su quello che ha detto Emy

Giacomo Soleti
Torna all'inizio della Pagina

deoris
DeOrIs

Angel eternal

Città: .....


1432 Messaggi

Inserito il - 11/10/2012 : 15:40:31  Mostra Profilo  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Emy72

Ciao...quello che tu dici e' vero no e' dettato da Dio ma è anche vero che noi ci siamo dovuti adeguare alle loro esigenze per non offenderli tipo che a me da molto fastidio togliere il croce fisso dalle scuole,anche io ho amici di religioni diverse ma quando qualcuno tocca la propria fede le proprie idee ci alteriamo perché per noi è quella la verità e il nostro credo...Dio ci insegna ad essere fratelli perché tutti siamo stati creati dallo stesso Padre che è Dio quello che dice il tuo sacerdote in parte è vero perché per la propria fede si sono fatte guerre ci può essere amicizia ma alla fine non si arriverà mai da nessuna parte...avevo un'amica testimone di Geova gli chiedevo chetone amo essere amiche senza parlare di religione anche perché avevamo altre cose in comune,e pure lei puntualmente mi metteva in difficoltà con i suoi versetti e con il suo credo,il che io sentendomi in pericolo chiesi aiuto al sacerdote che mi seguiva e mi disse che tanto avrebbe provato di nuovo a mettermi in difficoltà,e così fu..ho perso la sua amicizia perché ho messo lei in difficoltà,per tua esperienza hai trovato persone che avevano testa cuore e orecchie,per mia esperienza ho trovato persone diverse,possiamo vivere insieme parlare di tutto ,la fede e' qualcosa di intimo che ogni individuo vive...prova a chiedere spiegazioni al tuo sacerdote chissà che mondo che ti apre,a volte parlano come la Bibbia in parabole in dieci minuti di omelia non si può spiegare tanto...un abbraccio...



Quello che tu dici avviene perchè si crede di possedere la Verità. Credendo di possedere la Verità si cerca in ogni modo di mettere in dubbio la fede dell'altro. Io, sinceramente credo che il sacerdote in questione non abbia parlato in parabole ma, abbia chiaramente detto quello che ha detto, senza metafore. Ho conosciuto in oltre altri sacerdoti, missionari, che pur professando la propria fede hanno sempre avuto un profondo rispetto per la fede altrui senza cercare di imporre nulla. Anzi. Affermando che alcuni credi sono più prodondi rispetto ai nostri che ci crediamo civilizzati rispetto a molte altre parti del mondo.
Una sera dopo esserci divertiti insieme ( in modo sano ) abbiamo formato un cerchio, ci siamo presi le mani e abbiamo pregato col Padre Nostro, dopo loro hanno pregato nella loro lingua Allah. è stato un momento molto bello.
Non credo sia un problema di fede, ma di Cuore. Dipende dal Cuore delle persone.
Gesù e Maometto, come anche Krishna e Confucio, sono venuti per avvicinare l'uomo a Dio, tutti camminiamo verso la stessa Meta.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Fratellanza Bianca Universale © Angelinet.com 2015 Torna all'inizio della Pagina
Powered By: Angelinet 2005 (Snitz Forum)