Inizio Forum
 Pensieri e racconti
 Riflessioni
 Riflessioni varie e paranoiche, forse

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione Ŕ semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Inserisci Faccine Nuova immagine di sfondo Pubblica un Link di un altro sito
     
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Codice HTML OFF
* Codice Forum Ŕ ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
    

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Moon Light Inserito il - 18/07/2013 : 02:19:23
Sono qui, seduta alla mia scrivania, ancora completamente vestita, il pigiama buttato sul letto in attesa di essere indossato per questa ennesima notte della mia vita. I libri, miei unici silenziosi amici del momento, paiono scrutarmi silenziosi in attesa che io tragga da loro l'ennesima stilla di quel sapere che mi porterÓ a diventare qualcuno, un giorno. Le parole, impresse sulla carta, mi danno ispirazione nello scrivere, nello scrivere i miei pensieri, a quest'ora tarda e un esame da dare domani, o per meglio dire, tra poche ore.
Stringo una sigaretta tra le dita, che lentamente si consuma emanando rivoli di denso fumo grigio, mentre le mani si apprestano a comporre parole, per giungere a cosa, non lo so ancora.
Fuori da questo mio piccolo antro, contenenente il mio piccolo mondo, aleggia la notte, la vita che continua al di fuori del mio essere, il tempo che scorre immutato, le macchine che continuano a camminare per giungere a mete sconosciute, in una sfilata senza fine. Odo grida di uomini in lontananza, frenate brusche, e mi rendo conto che alla fine la giornata non muore mai, la vita Ŕ sempre a farsi sentire col suo formicare sordo...
Se esistesse un Dio avrei mille domande da fargli, alle volte Ŕ tutto cosý stramaledettamente pesante, triste, che non ne concepisco il senso intrinseco. Nasciamo, cresciamo, muoriamo... Il tutto in un ciclo senza fine al quale non trovo una logica spiegazione. Tutto ci˛ vuole forse essere una prova? E di cosa? Se sono un'anima perchŔ mi trovo imprigionata in un corpo materiale, preda di futilitÓ, quando dovrei portare l'infinito dentro di me? Che cosa sono io?
Ho passato tutta la vita a cercare risposte, a comprendere il perchŔ di questo piccolo universo sperduto nello spazio che funge da formichiere di strambe creature che si comportano come se fossero eterne, ma che in realtÓ non lo sono.
E' come se fossimo rinchiusi in un enorme acquario, come un' enorme frotta di pesci rossi... Forse qualcuno ci dÓ un'occhiata ogni tanto.
La teoria dell'eterno ritorno di Nietzsche Ŕ quella che preferisco, tutto Ŕ e tornerÓ a essere, in un ciclo senza fine... Nasciamo, muoriamo, e torneremo a farlo, ancora infinite volte. Che sia vero? Siamo davvero intrappolati in una dimensione a circuito chiuso che non ci permette di spiccare il volo verso la veritÓ?
Nella Genesi Dio, dopo il Peccato Originale, dice:"ecco, ora l'uomo Ŕ diventato come noi... Conoscitore del bene e del male. Badiamo ora che non mangi anche dell'albero della vita per bere e mangiare in eterno."
Siamo soggetti davvero a un creatore il cui scopo Ŕ tarparci le ali, non farci scoprire l'infinito della veritÓ?
Mi sento cosý sola senza la veritÓ, e piena di paura di cosa potrÓ mai esserci lÓ fuori, che la mia mente ha quasi il terrore di provare a concepirla.
Queste sono ovviamente solo le paranoie di una ragazza, forse... Ma a me piacerebbe davvero scoprire cosa c'Ŕ lÓ fuori oltre alla terra, ai palazzi, e a persone che ogni giorno scalpitano nel tentativo di rendere la loro permanenza meno dolorosa e pesante.


Fratellanza Bianca Universale © Angelinet.com 2015 Torna all'inizio della Pagina
Powered By: Angelinet 2005 (Snitz Forum)